Pubblicità
Subscribe for notification
LIVORNO

Verso il Piano di sviluppo e marketing turistico della destinazione “Terre d’acqua della Toscana”: Livorno, Isola di Capraia e Collesalvetti 2023-2026

Presentato il Piano di sviluppo e marketing turistico della destinazione “Terre d’acqua”

Fonte immagine: Comune di Livorno

Presentato stamattina al Cisternino di città il Piano di sviluppo e marketing turistico della destinazione “Terre d’acqua”: Livorno, Capraia, Collesalvetti 2023-2026. Erano presenti il sindaco di Livorno Luca Salvetti, l’assessore al turismo e commercio Rocco Garufo, il responsabile promozione, organizzazione eventi e Ambito di Fondazione LEM Adriano Tramonti e Josep Ejarque, destination manager, titolare della F Tourism & Marketing.

Pubblicità

Il piano, la cui definizione è stata commissionata a Ejarque da Fondazione LEM – Livorno Euro Mediterranea, rappresenta l’avvio di un percorso fondamentale per il rilancio turistico locale. Esso servirà per delineare le strategie di prodotto, le azioni mirate a lanciare l’immagine della destinazione per la stagione 2023 e a sviluppare la strategia di prodotto per il periodo 2023-2026. 

“Quattro anni fa la Fondazione Lem era letteralmente chiusa in un armadio con dei faldoni che riassumevano la vecchia attività” ha affermato il sindaco Luca Salvetti. “L’attuale Amministrazione ha aperto l’armadio e ha individuato nella Fondazione il vero strumento per fare un lavoro sulla città che guardasse al tema forte di Livorno inserita nell’ambito del Mediterraneo e allo sviluppo di una proposta turistica e dell’accoglienza. Due i canali individuati: quello dell’organizzazione degli eventi, che sta procedendo speditamente, e quello strategico della promozione turistica. Conseguente è stata la necessità di contributi di alto livello, di veri esperti, che si sono occupati e si occuperanno, del piano di sviluppo e marketing”.

“Nel 2022 l’Ambito turistico Livorno-Capraia-Collesalvetti – una delle 28 aree turistiche in cui è divisa la Toscana – ha superato le 500mila presenze” ha sottolineato l’assessore Rocco Garufo. “In virtù di questo, però, non dobbiamo incorrere in due errori. Il primo è non pensare che questi risultati bastino, perché lo scenario turistico è in costante mutamento. Il secondo è avere presente da parte degli operatori del settore ciò che è stato e verrà fatto. Il piano sarà una delle operazioni più importanti, perché darà vita ad un sistema-destinazione strategico per tutti: soggetti pubblici e privati”.  

“Dopo la costituzione dell’Ambito turistico Livorno-Capraia-Collesalvetti, con l’avvio del piano di sviluppo e marketing della destinazione “Terre d’acqua della Toscana” siamo di fronte ad un passaggio epocale” ha affermato Adriano Tramonti. “Questo sarà marcato da un percorso partecipativo che coinvolgerà tutti gli operatori turistici locali. Ci siamo dati nove mesi di lavoro per la scrittura del piano, che deve essere visto da tutti come uno strumento fondamentale per creare una nuova opportunità economica attraverso il turismo”. 

“Livorno non è ancora percepita come una destinazione turistica, ma solo come una città di passaggio – ha esordito Ejarque – Definire un piano strategico serve per rendere strutturale un fenomeno congiunturale: quello che, grazie alle scelte fatte durante la pandemia, ha permesso a Livorno di essere conosciuta a livello nazionale. Oggi, però, il turista non compra più qualcosa da vedere, ma qualcosa da fare – ha continuato Ejarque – Per rendere strutturale il trend positivo di presenze è dunque necessario creare il prodotto “Terre d’acqua della Toscana”.

Si tratta di un brand sotto cui sono raccolte Livorno, Capraia e Collesalvetti: tre destinazioni complementari appartenenti allo stesso Ambito turistico. Grazie allo sviluppo del piano strategico Livorno si caratterizzerà come meta di un turismo “City Break” ed enogastronomico, Capraia come una destinazione per quello naturalistico e balneare e Collesalvetti per quello outdoor rurale. Si punterà a intercettare flussi turistici attraverso la creazione e strutturazione di prodotti esperienziali, una promozione e una comunicazione costanti e mirate e, soprattutto, l’organizzazione dell’offerta con la creazione di un sistema-destinazione. Alla base di tutto, l’identità, l’autenticità e la personalità di quest’area della Toscana”.

Josep Ejarque è consulente senior in Destination Management & Marketing, formatore e advisor delle più importanti associazioni di categoria del turismo. Si è occupato dei piani strategici di Regione Sardegna, Roma Capitale, Parma nel Cuore del Gusto, Destination reputation e rilancio turistico di Genova. Ha curato i piani di rilancio post-Covid di Torino e provincia, Provincia di Brescia, Provincia di Savona, Città di Fano, Vieste, Alassio, Isola di Sant’Antioco. Ha curato i piani di riqualificazione turistica di La Maddalena, Amalfi, Ischia. Si è occupato della creazione e gestione delle DMO (Destination Management Organization) Ligurian Riviera, Gallura, Cortina d’Ampezzo, Montagna Veneta, Amalfi.

FONTE NOTIZIA: COMUNE DI LIVORNO

Pubblicità
Redazione

Post recenti

Basket, finali playoffs di Serie B: la LL 1947 perde gara 3, decisivo il terzo quarto

Dopo i primi due periodi decisivo un parziale al rientro dall'intervallo lungo dei padroni di…

2 ore fa

Bambino di 4 anni rischia di annegare in piscina, le condizioni sono gravi

Sul posto sono intervenuti isoccorritori ed stato richiesto l'elisoccorso per il trasporto in ospedale Marina…

3 ore fa

Pisa e Provincia : denunciate tre persone per guida in stato di ebbrezza e un’ altra persona denunciata per interruzione di un autobus extraurbano

fonte immagine: Comando Provinciale Carabinieri di Pisa Le tre persone avevano un tasso alcolemico oltre…

4 ore fa

Festa della Livorno multietnica in piazza Garibaldi

“Il mondo a tavola” ha riunito questa mattina in festa molte famiglie di diverse origini…

11 ore fa

Lunga estate livornese: Fortezza Nuova apre con Studio Elastico

Il primo giugno si è aperta ufficialmente la stagione degli eventi di Livorno, che si…

11 ore fa

Celebrazione della Festa della Repubblica, tra memoria e insegnamento

Avvenuta questa mattina in Piazza Magenta la tradizionale commemorazione ai Caduti I rappresentati degli ordini…

12 ore fa

Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza su questo sito. Continuando a navigare accetti l'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni, consulta la nostra politica sui cookie.

Leggi di più