CRONACA

Aggressione ad altro conducente di bus, la denuncia dei sindacati

Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Faisa-Cisal e Ugl-autoferro denunciano un altro episodio in un comunicato congiunto

I sindacati, in un comunicato congiunto, denunciano un altro episodio di aggressione ad un’autista di Autolinee Toscane avvenuto lo scorso 12 agosto, ecco quanto scrivono:

Col presente comunicato siamo a denunciare un gravissimo stato di mancanza di sicurezza in cui sono costretti a lavorare gli Operatori di Esercizio di Autolinee Toscane nella nostra Provincia.
L’ultimo episodio è accaduto ieri (12/8/22) a due distinti colleghi che effettuavano a Livorno le corse notturne delle linee A e B.
Nel primo caso, all’incirca verso le 21.30, salivano a bordo del bus due uomini, evidentemente “in stato di alterazione”, che inveivano nei confronti del conducente, costringendoloarichiederel’ausiliodelleforzedell’ordine,chedali a poco intervenivano, facendo scendere i due individui. Nel secondo caso, accaduto verso le 23, sempre due uomini salivano a bordo del bus con bottiglie di vetro in mano e con atteggiamenti che mettevano in palese disagio e stato di apprensione gli altri passeggeri e insultando il conducente, reo a loro dire, di non saper guidare, dato che loro riuscivano a stento a reggersi in piedi. Anche in questo caso il collega richiedeva l’ausilio delle forze dell’ordine, ma al contrario del primo episodio, i due individui scendevano di loro iniziativa dopo alcu n i minuti, prima che le forze dell’ordine potessero intervenire.
Ci preoccupa sottolineare, che i due colleghi, confrontatisi telefonicamente dopo i due episodi, abbiano avuto la netta sensazione che gli uomini saliti a bordo alle 21.30 fossero gli stessi saliti alle 23, ma ancora più arrabbiati e alterati, dopo che erano stati forzatamente fatti scendere dalla prima corsa.
Ieri sera la professionalità e il sangue freddo dei due colleghi hanno fatto sì che la situazione a bordo non degenerasse, ma non è più sostenibile e accettabile da parte nostra e da parte di tutti gli operatori di front line di Autolinee Toscane di dover subire tali comportamenti aggressivi.
La misura è colma. Dovranno essere trovate soluzioni immediate oppure come OO.SS saremo costretti ad intraprendere tutte le azioni necessarie a tutela dei lavoratori.

FONTE: COMUNICATO CONGIUNTO FILT-CGIL, FIT-CISL, UILTRASPORTI, FAISA-CISAL, UGL-AUTOFERRO

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli popolari

To Top