POSTA DEI LETTORI

Limoncino: “E’ ora di dire basta!”

Una nostra lettrice ci scrive per esporre i disagi degli abitanti della zona

Foto inviato dalla Lettrice
Pubblichiamo fedelmente il contenuto della lettera inviata da Barbara:

“Buonasera, mi chiamo Barbara e abito in via del Limoncino, mi trovo costretta a usare i media per provare a risolvere questa situazione che va avanti da più di 10 anni. Vorrei, per favore, che le persone di competenza, presidente della regione, assessori, questore, prefetto, sindaco, mi diano una risposta certa, visto che sono anni e anni che va avanti questa diatriba tra frontisti, residenti di Via del Limoncino e la, ad oggi, ditta Livrea per la questione discarica e passaggio dei Tir nella suddetta strada.

Io abito in una casa regolare, il terreno è di mia proprietà, ho la residenza, pago la luce, acqua, gas, tari e le tasse sempre prima della scadenza e vorrei che “qualcuno” mi desse una risposta sul perché devo trovarmi in situazioni spiacevoli come far tardi ad una visita medica importante o fare tardi a lavoro, perché all entrata della strada, decretata privata da una sentenza del giudice, trovo dei Tir della ditta Livrea che bloccano la strada in entrata ed in uscita, i quali vogliono passare pur essendoci una sentenza che lo vieta.

Addirittura i proprietari della suddetta ditta, si sono permessi di mettere di testa loro dei cartelli di divieto di sosta lungo la strada senza il permesso del comune, come se io mi svegliassi una mattina e metto un cartello di divieto di sosta in una via “tot” perché non voglio che i residenti ci parcheggino.

Aldilà di chi ha ragione, vorrei che dopo 13 anni qualcuno si prendesse la responsabilità di decidere, sulle varie sentenze, atti e documenti presentati in questi 13 anni, cosa può essere fatto con questa strada, non giocare a ping pong passandosi la palla a vicenda. È arrivato il momento di dire BASTA!!! Non possiamo più andare avanti così, con litigi, presìdi di persone sfinite da una situazione snervante che va avanti da tantissimi anni, oltretutto tante persone di una certa età che rischiano di sentirsi male, denunce che
arrivano ai residenti con richieste danni di centinaia di migliaia di euro.

Foto inviata dalla lettrice

Oggi voglio chiarezza, io sono una cittadina che paga le tasse e la legge mi deve tutelare e venire con sentenze certe per definire la situazione senza lasciarci allo sbando. Pretendo delle risposte, anche velocemente, visto che il “PROBLEMA DISCARICA” va avanti da più di 10 anni, non 1 mese, ma da PIU DI 10 ANNI!!!! Un altro appello lo faccio ai i miei concittadini livornesi, aiutateci a farci dare risposte vere
e sicure, perché la discarica non riguarda solo noi abitanti nella via, ma anche tutti voi, visto che l acqua che bevete viene dalle falde acquifere che passano dove vorrebbero scaricare materiale non buono e questo è un altro problema che andrebbe risolto: “aprire una discarica nel polmone verde di Livorno”.

Dovreste unirvi a noi, come quando c erano le proteste per il greenpass (che alla fine è durato poco) mentre questa farà male alla salute anche ai futuri figli o nipoti. Spero che qualcuno finalmente mi risponda, le foto che allego sono una delle tante giornate in cui i Tir bloccano la strada.

A proposito, una domanda che mi sorge spontanea: perché a me non vengono dati i permessi per mettere le mattonelle nella strada della MIA casa, nel MIO terreno per arginare i solchi enormi che si creano quando piove, mentre poco più su hanno potuto disboscare una grandissima area verde e meravigliosa e farci una discarica e mettere pure il cemento? Ma qui so che non mi risponderà nessuno…
Saluti Barbara

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli popolari

To Top