ATLETICA

Atletica: grande successo per la Libertas Runners ai campionati italiani assoluti

Diego Pettorossi vince il titolo italiano nei 200m, ben nove gli atleti tra i primi otto in Italia

#Livorno #sport #atletica

Diego Pettorossi vince il titolo italiano nei 200m, ben nove gli atleti tra i primi otto in Italia

gli atleti amaranto (fonte immagine: Libertas Runners Unicusano Livorno)

Un weekend di fuoco per i portacolori amaranto iniziando da un immenso Diego Pettorossi che si laurea Campione italiano nei 200m, un grande argento-bronzo dai 10km di marcia con Gianluca Picchiottino e Davide Finocchietti, e Alessandro Sion al bronzo al primo anno di categoria. I
membri della squadra maschile si piazzano all’8° posto nella Coppa Italia.

Ancora una volta immenso Andy Diaz, a Rieti come fuori gara, che si migliora ancora fino a 17,68m. Si presentava con il miglior tempo, ma questa non è mai garanzia di successo.

Dopo una grande stagione negli States Diego Pettorossi si è presentato al blocchi nei 200m ai Campionati italiani assoluti di Rieti con una convocazione in azzurro già in tasca. Diego corre la batteria in un eccellente 20″64, a soli 3 centesimi dal suo primato e si presenta in finale con il miglior tempo.

Nella finale lo sprinter corre un’eccellente curva e si presenta sul rettilineo al primo posto e riesce a mantenersi in testa fino all’arrivo impedendo la rimonta degli avversari. Diego si laurea Campione italiano con il nuovo primato di 20″54, il minimo per i campionati europei è un decimo più in là,
chissà che non ci faccia sognare ancora. Una concitata 10km di marcia per le strade di Rieti ha aperto la tre giorni tricolore. Partenza sprint che vede Davide Finocchietti stare nella coppia di testa con tempi davvero forsennati, mentre il finanziere amaranto Gianluca Picchiottino rimane inizialmente distaccato.

Il ritmo incalzante porta purtroppo a Davide due proposte di squalifica che lo costringono a rallentare il ritmo per riuscire a portare a casa la gara con il sogno della medaglia, mentre Gianluca riesce a riprendersi e dalla metà gara inizia la sua rimonta, fino a recuperare l’argento provvisorio superando Davide che negli ultimi kilometri riduce molto il ritmo. La gara si conclude con un grande argento di Gianluca Picchiottino in 40’21 e un altrettanto importante bronzo di Davide Finocchietti che con un 41’03 sigla il PB e il record sociale assoluto, mettendo un importante tassello nella sua crescita.

Alessandro Sion apre le sue 10 fatiche del decathlon con il botto, subito PB nei 100m correndo in 11″14, ben 2 decimi sotto il suo precedente limite! Il multiplista poi si conferma in stato di grazia con una gara di grande consistenza nel salto in lungo che conclude con un salto da 6,98m (stagionale), per poi sfiorare il PB nel peso con un lancio da 12,96m. Il salto in alto si dimostra ancora una volta ostico per Alessandro in questa stagione e si ferma a un modesto 1,84m, che gli è valso comunque il primato stagionale.

Un avvio decisamente sostenuto nei 400m lo porta a tagliare il traguardo in 51″84, non lontano dal suo primato. Una notte decisamente tribolata si fa sentire l’indomani nei 110hs dove il decatleta dopo aver incocciato la prima barriera chiude in 15″32, ma non si fa abbattere e nel disco sigla il proprio primato personale all’ultimo lancio scagliando l’attrezzo a 41,63m.

Ottima prova anche nel salto con l’asta dove sigla il proprio PB all’aperto volando sopra i 4,70m e siglando il nuovo record sociale assoluto. Qualche problema tecnico nel giavellotto lo porta a rimanere sotto i 60 metri, “fermandosi” a 58,56m. Ancora in lizza per il terzo posto Alessandro usa le sue ultime forze nel 1.500m finale che chiude in 4’56″44.

Il multiplista conclude al terzo posto le sue fatiche con il nuovo PB di 7.321 punti. Dopo aver mancato le due finali lo scorso anno Fabiola Caruso a Rieti riesce a conquistare un piazzamento nelle prime 8 in Italia sia nel martello che nel disco. Gara dall’avvio non semplice quella del martello dove Fabiola si qualifica con l’ultimo posto per la finale con soli 8 centimetri sulla prima delle escluse.

La lanciatrice però poi si ritrova in finale e riesce a far volare il martello a 55,97m, sua seconda prestazione di sempre che le è valsa l’ottava piazza. Nel disco al terzo lancio riesce a scagliare l’attrezzo a 48,25m, sua seconda prestazione di sempre che le vale la sesta piazza al Campionato, con un secondo lancio che è la sua quarta prestazione di sempre da 47,89m.

Gara su 3 lanci non semplice per Lorenzo Bigazzi che nel lancio del martello al primo turno arriva a 54,67m, e prova a forzare i lanci successivi che non vanno però più lontano fermandosi al 13° posto. Esordio per Mohamed Reda Chahboun ai Campionati italiani dopo un inizio di stagione travagliato a causa di un problema al piede.

Il saltatore si ferma a 7,48m, che gli vale il quinto posto, con una misura per lui piuttosto interlocutoria, ma la sua stagione è appena iniziata. L’aviere amaranto Mattia Contini riesce a siglare già nella batteria dei 400hs lo stagionale in 50″76, qualificandosi con il terzo crono.

Mattia poi si migliora ancora nella finale fino a 50″46, ad un soffio dal podio con un po’ di rammarico ma anche con la consapevolezza di essere tornato sui livelli che gli appartengono.

Grande prova anche di Erica Sorrentino che nelle 3.000 siepi si è trovata a fare l’ingrato compito di tirare il gruppo delle inseguitrici in solitaria per oltre metà gara. nell’ultimo kilometro le avversarie la raggiungono ma Erica riesce a concludere all’ottavo posto demolendo il proprio primato con un miglioramento di 10 secondi in 10’22″81.

FONTE: ATLETICA LIBERTAS RUNNERS UNICUSANO LIVORNO

LE ULTIME NOVITA’ SU LIVORNO

SEGUITE IL NOSTRO GIORNALE ANCHE SU TWITTER

VENITECI A TROVARE ANCHE SU YOUTUBE

SIAMO ANCHE SU INSTAGRAM

RIMANETE AGGIORNATI ANCHE SU FACEBOOK

Altri nostri canali social:

ISCRIVETEVI ANCHE AL NOSTRO CANALE TELEGRAM

LE NOSTRE NEWS ANCHE SU GOOGLE

CONTATTATECI ANCHE SU WHATSAPP

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli popolari

To Top