Piombino: paziente dimesso senza vestiti, la Asl si scusa

2 MINUTI DI LETTURA

L’Azienda sanitaria locale predispone un’azione di miglioramento

Fonte: Toscana Notizie

L’Azienda sanitaria locale predispone un’azione di miglioramento.

Il caso del signore dimesso dall’ospedale di Piombino è stato attentamente analizzato dagli operatori sanitari  in uno specifico audit al quale hanno partecipato le diverse componenti ospedaliere e che ha portato ad un’azione di miglioramento.

L’Azienda USL Toscana nord ovest sta infatti elaborando un’istruzione operativa che servirà al personale come lista di controllo per consentire la dimissione in sicurezza di ogni paziente.

“Innanzitutto – evidenzia la Asl – comprendiamo le osservazioni dei familiari e ci scusiamo con loro e con il paziente per quanto accaduto e, soprattutto, avremmo piacere di  incontrarli, anche per chiarire come si sono svolti i fatti”.

“Dall’incontro è emerso che l’8 gennaio scorso, giorno delle dimissioni del signore, è stata una giornata complessa per la strutture piombinese: nove dimissioni, quasi tutte di persone fragili e non autosufficienti e un ricovero urgente dal pronto soccorso.

E’ importante anche sottolineare che è prassi, da parte degli operatori,  effettuare un attento controllo dello stato generale del paziente in dimissione, con particolare attenzione all’igiene e alla vestizione”.

Nel caso specifico, durante il pomeriggio, intorno alle 15.00

in reparto sono arrivati i volontari dell’associazione  per accompagnare il paziente al domicilio, nel frattempo si stavano mettendo in atto tutte le azioni per poter effettuare un ricovero urgente, che ha richiesto lo spostamento di altri ricoverati. 

L’operatore socio sanitario presente nel setting dove si trovava il paziente, ha visto il signore sulla barella allontanarsi dal reparto accompagnato dal personale del volontariato, coperto da un lenzuolo ed un giaccone personale. 

Sia i volontari, sia gli operatori socio sanitari, hanno pensato che l’utente fosse stato preparato alla dimissione da altri colleghi e quindi lo hanno lasciato uscire.

Sicuramente, ciò non giustifica quanto è avvenuto ma, una maggiore attenzione e l’istituzione della check list, impedirà che eventi del genere si possano ripetere.  

FONTE: AZIENDA USL TOSCANA NORD OVEST

LE ULTIME NOVITA’ SU LIVORNO

SEGUITE IL NOSTRO GIORNALE ANCHE SU TWITTER

VENITECI A TROVARE ANCHE SU YOUTUBE

SIAMO ANCHE SU INSTAGRAM

RIMANETE AGGIORNATI ANCHE SU FACEBOOK

Altri nostri canali social:

ISCRIVETEVI ANCHE AL NOSTRO CANALE TELEGRAM

LE NOSTRE NEWS ANCHE SU GOOGLE

CONTATTATECI ANCHE SU WHATSAPP

Ti potrebbero interessare anche i seguenti articoli:

Anche per il 12 gennaio disagi nel servizio bus

Per chi è in quarantena o in isolamento obbligatorio, nuove regole per il conferimento dei rifiuti

Quindicenne alla guida di un auto causa un incidente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.