Il Presidente della Regione Toscana in visita all’acquedotto Leopoldino

2 MINUTI DI LETTURA

Ieri Eugenio Giani ha fatto visita anche al Cisternone

(fonte: sito internet Regione Toscana)

Ieri Eugenio Giani ha fatto visita anche al Cisternone.

A invitare il presidente della Regione a visitare l’opera era stata l’associazione livornese “Cambiamenti” che, insieme a realtà come “Salviamo il Salvabile”

Il Presidente della Regione Toscana Eugenio Giani è venuto ieri a Livorno e ha visitato l’acquedotto Leopoldino ed il Cisternone, due strutture realizzate dall’architetto Pasquale Poccianti, create per garantire l’approvigionamento idrico della nostra città.

Giani, che è stato accompagnato dal consigliere regionale Francesco Gazzetti, è stato invitato dall’associazione livornese “Cambiamenti” che, insieme ad altre associazioni come “Salviamo il Salvabile” ed il CAI, si stanno battendo per la tutela di queste due strutture.

Ecco quanto ha affermato Eugenio Giani durante la visita:

“Ho voluto rispettare questo impegno e sono contento di averlo fatto, nonostante i tempi non facili che stiamo vivendo, perchè ho potuto toccare con mano l’importanza di opere davvero notevoli, il cui pregio storico e architettonico merita senz’altro di essere valorizzato e fatto conoscere ad un più largo pubblico.

Un convegno per fare il punto sullo stato di salute dell’opera, sugli interventi necessari e sulle realtà da coinvolgere per attuarli. E che potrà costituire la base di un protocollo d’intesa al quale poter far partecipare anche la Regione Toscana”.

FONTE: SITO INTERNET REGIONE TOSCANA/TOSCANA NOTIZIE

LE ULTIME NOVITA’ SU LIVORNO

SEGUITE IL NOSTRO GIORNALE ANCHE SU TWITTER

VENITECI A TROVARE ANCHE SU YOUTUBE

SIAMO ANCHE SU INSTAGRAM

RIMANETE AGGIORNATI ANCHE SU FACEBOOK

Altri nostri canali social:

ISCRIVETEVI ANCHE AL NOSTRO CANALE TELEGRAM

LE NOSTRE NEWS ANCHE SU GOOGLE

CONTATTATECI ANCHE SU WHATSAPP

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.