L’intenso week-end di Natale è iniziato all’insegna della convivialità e dell’inclusione con “La magia delle fiabe del mondo”

3 MINUTI DI LETTURA
Un propositivo risultato per il comitato di quartiere San Marco Pontino che ora ha il suo sportello informativo in piazza Garibaldi

L’intenso week-end di Natale del centro città, è iniziato all’insegna della convivialità e dell’inclusione, un propositivo risultato, non un esito; bensì il probabile inizio di una nuova era per il quartiere San Marco Pontino, soprattutto per la piazza Garibaldi ed i preziosi ed antichi fondi che costeggiano la parte bassa dei fossi verso piazza dei Legnami.

Anche se dedicato in particolare ai bambini, con “La Magia delle fiabe del mondo”, allestita a partire dallo Slargo Scali delle Cantine lo scorso giovedì sera, ha preso vita un evento multietnico che ha coinvolto tutti. Per comprendere meglio, occorre sapere che dal 2017 Irene Genovesi promuove la vita dei quartiere, incoraggiando la costituzione sinergica di comitati, con il fine di tornare a vivere in una dimensione socio-culturale ricca ed armoniosa.

Tra questi il comitato di quartiere Pontino San Marco nato nel 2019, ma da allora, solo questa estate ha potuto stringere di fatto un patto di collaborazione con il Comune di Livorno e prendere possesso per i prossimi tre anni del primo casotto di piazza Garibaldi, quale punto informativo e per vari servizi. Alessandra Carlesi spiega:- “abbiamo un medico in pensione che fa consulenza ed uno sportello per gli immigrati. Questo ci permette di avere un punto d’osservazione e di cooperazione su eventuali problematiche. Collaboriamo con altre associazioni come quella del Bangladesh che partecipa anche allo sportello informativo, oppure ad esempio con Africa Calcio e La Dodicesima Sedia, con la quale tra l’altro, sono in cantiere laboratori teatrali”.

“La magia delle fiabe del mondo”

Non è stato un semplice evento, ma piuttosto l’inaugurazione di una nuova energia, sorretta dall’intento di raccogliere la ricchezza culturale delle differenti etnie presenti sul territorio e dalla volontà di conoscere. “E’ stato chiesto ai residenti di portare una fiaba del loro paese, scegliendo tra quelle più significative e tradizionali” chiarisce Alessandra Carlesi:- “l’ importante era tornare alla tradizione orale e all’ascolto e i bambini hanno dimostrato un alto grado di concentrazione attiva”. In ogni cantina è stata allestita una storia: una francese-algerina, una del Bangladesh, una del Senegal ed una italiana.

La festa è continuata in piazza Garibaldi dove i bambini felici hanno fatto merenda e gli adulti hanno continuato a suonare e a vivere una gioiosa serata. Hanno ideato, organizzato e realizzato “La magia delle fiabe del mondo”: Alessandra Carlesi, Antonella Cenci, Roberto Costagliola, Silvia Gherardi, Annalisa Ravenna, Giuseppina Roncaglia, Filippo Ghezzi sax, Stefano Lunardi violino, Marco Fagioli tromba, Lorenzo Morelli violino, Papi Thiam percussioni, narratori : Farax Vece (Algeria), Aurora Cosimi Loffredi (Italia), Janet Patricia Gonzales (Perù), Irina Patwary, (Bangladesh), Mariella Valenti (Senegal).

E’ importante sapere che lo sportello informativo di Pontino San Marco è operativo, tuttavia, l’orario di apertura è subordinato alla disponibilità dei volontari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.