Mancata proroga dei sostegni Covid alle imprese portuali

1 MINUTI DI LETTURA

Gucciardo: “Timori per contraccolpi occupazionali. Lunedì assemblea”

Fotografia di Riccardo Repetti

Livorno, 22 ottobre 2021 Le segreterie provinciali Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uiltrasporti hanno convocato per lunedì 25 ottobre dalle 7 alle 9 l’assemblea di tutti i lavoratori del porto di Livorno. L’assemblea si terrà davanti al varco Galvani.

Esprimiamo infatti grande preoccupazione per la mancata approvazione degli emendamenti al DL Infrastrutture relativi al potenziamento e prolungamento delle misure di agevolazione previste dall’articolo 199 del DL Rilancio 2020: l’approvazione di tali emendamenti avrebbe infatti permesso di prorogare i ristori Covid in favore delle imprese portuali. 

Tutto ciò potrebbe avere ripercussioni occupazionali negative in tutti i porti d’Italia e dunque anche nello scalo di Livorno. Il nostro porto si trova in gravi difficoltà, soprattutto a causa delle più volte denunciate criticità infrastrutturali e di recente anche a causa delle problematiche legate al settore automotive: la mancata approvazione degli emendamenti in questione rappresenta pertanto un altro duro colpo per tutte le aziende che operano all’interno del nostro scalo. Come organizzazioni sindacali non possiamo perciò fare a meno di esprimere tutta la nostra preoccupazione per la situazione attuale. Al ministero chiediamo a gran voce che valuti seriamente la gravità della situazione e dunque estenda almeno fino al 2022 i ristori Covid in favore del settore portuale.

Giuseppe Gucciardo

Segretario generale Filt-Cgil provincia di Livorno

Per leggere i nostri articoli vai sulla nostra pagina Facebook oppure sul nostro giornale on line e anche sul nostro canale Telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.