Us Livorno, parte dal 2 settembre la campagna abbonamenti

3 MINUTI DI LETTURA

L’Us Livorno 1915 donerà un euro per ogni abbonamento alla cooperativa Parco del Mulino, contribuendo così alla raccolta fondi partita in seguito all’affondamento del Ca’ Moro

Parte la campagna abbonamenti dell’Unione Sportiva Livorno 1915 per il campionato di Eccellenza 2021/22. Da giovedì 2 settembre, sarà possibile sottoscrivere la tessera stagionale rivolgendosi al Punto Amaranto allo stadio Armando Picchi o a uno degli otto club di tifosi. Al momento della sottoscrizione dell’abbonamento, verrà rilasciata una ricevuta con la quale – successivamente, prima dell’inizio della stagione 2021/22 – ogni abbonato potrà ritirare una card che sarà obbligatoria per accedere allo stadio Armando Picchi. Si ricorda che non sono più valide le card usate per i campionati precedenti.

Ecco i prezzi della nuova campagna abbonamenti: Curva Nord 60 euro (ridotto 40 euro), gradinata 120 euro (ridotto 70 euro), tribuna laterale 190 euro (ridotto 110 euro), tribuna centrale 250 euro (ridotto 190 euro), tribuna vip 500 euro. L’abbonamento ridotto è riservato agli under 16 (nati nel 2005 e successivi) e ai diversamente abili con almeno il 50% di invalidità.

L’Us Livorno 1915 donerà un euro per ogni abbonamento sottoscritto alla cooperativa sociale Parco del Mulino, contribuendo così alla raccolta fondi che è partita in seguito all’affondamento del Ca’ Moro, il ristorante galleggiante dove lavorano ragazzi affetti dalla sindrome di Down.

✅ Per sottoscrivere l’abbonamento stagionale, è necessario presentare un documento d’identità e comunicare l’indirizzo di residenza, un numero di telefono e un indirizzo mail. Al momento dell’acquisto non è obbligatorio mostrare il green pass, che però sarà obbligatorio – in base alle attuali misure governative – per accedere allo stadio Armando Picchi e assistere alle partite di campionato in zona bianca e in zona gialla. Il green pass viene rilasciato dal ministero della Salute in caso di avvenuta vaccinazione, tampone antigenico rapido con esito negativo effettuato nelle 48 ore precedenti o guarigione da Covid-19 entro i 6 mesi precedenti: per maggiori informazioni è possibile consultare il portale dgc.gov.it/web/.

In base alle indicazioni generali della Figc per la stagione 2021/22 del calcio dilettantistico, indicazioni finalizzate al contenimento dell’emergenza pandemica, in zona bianca la capienza degli impianti sportivi non può essere superiore al 50% di quella autorizzata per un massimo di 5.000 spettatori. In zona gialla, la percentuale scende al 25% per un massimo di 2.500 spettatori. Di conseguenza lo stadio Armando Picchi potrà ospitare un massimo di 5.000 persone. Gli abbonamenti in vendita sono 2.500, in modo tale che gli abbonati possano accedere anche in caso di passaggio della Regione Toscana in zona gialla.

📲Il Punto Amaranto si trova allo stadio Armando Picchi, in piazzale Montello: è aperto dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18, il sabato dalle 10 alle 12. Ecco gli otto club di tifosi ai quali è possibile rivolgersi per la campagna abbonamenti: club Atl (Aldo Angioli – 3293721218), club Campanile (Nedo Di Batte – 3396585537), club Igor Protti Vada (Marco Putignano – 3476322262), club Il Porto (Corrado Nastasio – 3382474465), club Magnozzi Fides (Curzio Galatolo – 3388236672), club Milano Amaranto (Gianni Cecchi – 3473427338), club Stua (Enrico Gabuzzini – 3935488782), club Villaggio Emilio (Giorgio Alderigi – 3801894890). I club Atl, Igor Protti Vada, Stua e Villaggio Emilio fanno parte del Coordinamento Club Livorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.