CRONACA

Campeggio abusivo, arrivano i controlli congiunti sulle spiagge delle Forze dell’Ordine

I controlli sono avvenuti a seguito di numerosi esposti

Campeggio abusivo, arrivano i controlli congiunti sulle spiagge delle Forze dell’Ordine

Questa mattina, dalle 7:30 alle 9:30, gli agenti di Polizia Municipale di Rosignano, insieme al personale del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Rosignano Solvay, della Stazione dei Carabinieri di Rosignano Solvay, dei Carabinieri Forestali e delle Guardie Ambientali Volontarie, hanno effettuato un controllo per verificare eventuali situazioni di campeggio abusivo presso le aree demaniali marittime in Pietrabianca.

Il controllo, richiesto dalla Polizia Municipale a seguito di numerosi esposti pervenuti all’Amministrazione comunale di Rosignano Marittimo e concordato con il Dirigente del Commissariato di Polizia di Stato di Rosignano Solvay, ha dato esito all’accertamento di dodici violazioni di natura amministrativa a carico di altrettanti cittadini di nazionalità straniera ma residenti in Italia. Gli stessi avevano allestito tende e materassi per il pernottamento sulla spiaggia nel tratto compreso tra il “Pennello” e il Punto Azzurro delle spiagge bianche.

Tale attività è espressamente vietata dal vigente Regolamento comunale del Demanio Marittimo, che detta una serie di prescrizioni sull’uso delle spiagge. Tra queste è stabilito il divieto di campeggiare e accendere fuochi, anche se confinati in bracieri e similari, nonché il divieto di lasciare dalle ore 20 alle ore 8, nelle aree libere, ombrelloni, sedie a sdraio, tende e altre attrezzature. La violazione di tali norme comporta una sanzione  amministrativa pecuniaria di € 200,00. 

Nei prossimi giorni proseguirà l’attività di controllo congiunto tra le Forze di Polizia dello Stato presenti sul territorio, il Corpo di Polizia Municipale e le Guardie Ambientali Volontarie, in particolare alle Spiagge Bianche, per contrastare i fenomeni di illegalità e garantire la sicurezza.    

Fonte Comune di Rosignano

Per leggere i nostri articoli vai sulla nostra pagina Facebook oppure sul nostro giornale on line e anche sul nostro canale Telegram

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli popolari

To Top