Livorno, esclusiva “Osservatore”, Marco Bruciati: “Il progetto Livorno Popolare prosegue spedito”

Prossimo step, bypassare quota 3000 adesioni
Livorno, esclusiva “Osservatore”, Marco Bruciati: “Il progetto Livorno Popolare prosegue spedito”
Marco Bruciati. Fotografia tratta dal profilo Facebook

Marco Bruciati è uno dei promotori di “Livorno Popolare”, il progetto di azionariato popolare che si prefigge, nel tempo, di arrivare al controllo delle quote di maggioranza del Livorno Calcio. In questa intervista, in esclusiva a “L’Osservatore”, ci racconta lo stato dell’arte del progetto.

A quanto ammontano, ad oggi, le sottoscrizioni a “Livorno Popolare” ?

“Le sottoscrizioni stanno andando davvero a gonfie vele, tanto che abbiamo già superato le 2500 adesioni. C’è stato, come ampiamente prevedibile, un picco nella prima settimana, ma anche nei quindici giorni successivi la crescita è stata costante, sia pure con numeri inferiori. Stiamo lavorando ad alcune iniziative, per partecipare alla città altre peculiarità del progetto, per poi arrivare alla soglia dei 3000, il traguardo che ci ci siamo posti per arrivare al prossimo step. Tra i sottoscrittori abbiamo anche Matteo Di Gennaro, a testimonianza dell’attaccamento alla maglia dell’ex difensore centrale amaranto, adesso all’Alessandria.”

Prossimo step, che sarebbe ?

“Quello della manifestazione di interesse per l’acquisto della società, con l’acquisizione, e la conseguente, analisi dei bilanci societari.”
Qual è la sensazione di questo momento, e sul cambio di allenatore cosa ne pensi ?
“Continua ad essere preoccupante, purtroppo; in questo momento il cambio di allenatore, ancorchè comprensibile, difficilmente potrà risolvere le questioni legate al campo. Non ci sembra che il cambio abbia portato dei benfici, anche se poi il giudizio andrà riparametrato sul lungo termine. Di fatto è subentrata una persona, Marco Amelia, che ha avuto rapporti con l’attuale società e che ne conosce il contesto, condividendone le prospettive ed i progetti.”

E sulla società ?

“Quello è il problema principale; se gli attuali soci non chiariscono cosa vogliono fare, diventa difficile per ogni tipo di acquirente fare un certo tipo di operazione. Noi però andiamo avanti, consapevoli che il nostro progetto ha una sua forza e delle grandissime potenzialità per tutta la città. In questo periodo abbiamo incontrato molte persone interessate all’operazione, i club organizzati, per condividere la nostra iniziativa con tutta la città.”

Vi aspettavate una così marcata esposizione mediatica ?

“Sì, ce l’aspettavamo; ogni giorno ci arrivano richieste di interviste da ogni parte di Italia, ad ennesima dimostrazione che questo progetto ha grandi potenzialità. Una opportunità che Livorno non deve perdere, sarebbe un “unicuum” a livello nazionale, con tutte le ricadute positive su tutta la città.”

Potete seguirci anche su Google NewsCanale TelegramTwitter Instagram Losservatore.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.