La SVS interviene sul caso dell’anziano portato a casa privo dei vestiti

2 MINUTI DI LETTURA
“Se sono stati compiuti degli errori, prenderemo tutti i provvedimenti del caso”
La SVS interviene sul caso dell'anziano portato a casa privo dei vestiti
Immagine composita. La SVS interviene sul caso dell’anziano portato a casa privo dei vestiti

Livorno, 18 gennaio 2021 – Il nostro articolo del 16 gennaio ha avuto un risalto nazionale, la vicenda ha abbondantemente superato i confini della nostra città. Per una doverosa correttezza di informazione, abbiamo ascoltato al riguardo anche il Direttore della SVS, Francesco Cantini; i volontari di questa associazione, sempre in prima linea per soccorrere il prossimo, si sono, infatti, occupati di riportare a casa l’anziano privo dei vestiti.

La rilevanza della notizia che abbiamo dato ha superato ogni aspettativa, non trova?

“Niente affatto, la notizia ha avuto la rilevanza che merita.”

Ci può spiegare cosa è successo?

“Purtroppo in questo momento emergenziale i familiari non possono seguire da vicino i propri cari. Così, quando ho visto la fotografia non capivo come potesse essere stata fatta. In seguito mi hanno spiegato che i nostri volontari hanno preso in carico la persona e l’hanno accompagnata a casa; solo allora la figlia ha fotografato suo padre. Voglio precisare che i nostri volontari lo hanno ricevuto in queste condizioni e lo hanno coperto con il giacchetto, unico indumento fuori dalla busta chiusa, nella quale erano riposti i suoi indumenti. Noi non possiamo aprire le buste con gli effetti personali delle persone. Per le normative anti contagio la biancheria che utilizziamo viene utilizzata in modalità monouso. La scelta della nostra associazione è stata quella di farci carico della fornitura della biancheria attraverso un contratto specifico con costi a nostro carico, smaltendo quella utilizzata ad ogni servizio.

Ogni nostro equipaggio è chiamato a valutare ogni singola situazione e comportarsi di conseguenza sempre nell’interesse e nella tutela della salute del paziente.

In questo caso ci preme verificare attentamente cosa possa essere accaduto e verificate eventuali disattenzioni mettere in atto le necessarie azioni correttive.

Il mezzo sul quale è stato trasportato è nuovo e dotato di riscaldamento, i volontari hanno cercato di rendere il più confortevole possibile il tragitto.”

Altro da aggiungere?

“Siamo un’associazione che si occupa delle persone, siamo abituati a fare tutto il possibile, ed anche di più, per aiutarle e non ci nascondiamo davanti alle responsabilità; per cui abbiamo avviato un audit interno e un procedimento di accertamento disciplinare, se fossero stati compiuti degli errori, prenderemo tutti i provvedimenti del caso”

Stay Tuned

Per leggere i nostri articoli vai sulla nostra pagina Facebook oppure sul nostro giornale on line e anche sul nostro canale Telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.