Giani: “l’anticorpo monoclonale sarà pronto tra marzo e aprile”

Il Governatore da l’annuncio dalla propria pagina Facebook

Livorno, 13 gennaio 2021 – In questo periodo in cui non si parla altro che di lock down e del colore delle zone arriva un annuncio clamoroso, fatto a mezzo social, dal presidente della Regione Toscana Eugenio Giani. Di seguito il teso dell’annuncio:

Giani: "l’anticorpo monoclonale sarà pronto tra marzo e aprile"
Fotografia tratta dalla pagina Facebook del Governatore Giani. Giani: “l’anticorpo monoclonale sarà pronto tra marzo e aprile”

“Una bella notizia: l’anticorpo monoclonale sarà pronto tra marzo e aprile.

Grazie al lavoro senza sosta del team di giovani ricercatori, del prof. Rino Rappuoli e del Presidente della Fondazione Toscana Life Sciences Fabrizio Landi, saremo gli unici in Italia ad aver investito su una sfida così importante per combattere il Covid anche con un farmaco.

Che orgoglio per tutti noi!— condividendo un aggiornamento sul COVID-19.”

Da Wikipedia

“Gli anticorpi monoclonali (MAb) sono anticorpi identici fra loro, prodotti da linee cellulari provenienti da un solo tipo di cellula immunitaria (cioè da un clone cellulare). Differiscono quindi dagli anticorpi policlonali.

Dato un qualsiasi antigene, è possibile creare uno o più anticorpi monoclonali in grado di legare specificamente un suo determinante antigenico; questo implica la possibilità di individuare, neutralizzare o purificare la sostanza in oggetto.

Questa importante caratteristica degli anticorpi monoclonali li rende uno strumento estremamente efficace in biochimicabiologia molecolare, e medicina.”

Stay Tuned

Per leggere i nostri articoli vai sulla nostra pagina Facebook oppure sul nostro giornale on line e anche sul nostro canale Telegram

Marco Ristori

Nato il 25 Marzo del 1966 sin dalla più giovane età si è distinto per mettersi nei guai a causa di incaute caricature. Laureato nel 2009 in Scienze e Tecnologie dell'Ambiente a Pisa, ha continuato il proprio hobby della satira, fino ad approdare alla Nazione, dove l'allora caporedattore Cruschelli lo lanciò. Il vignettista poi diventò un personaggio televisivo, continuando a fare satira sia sportiva che politica. Ad ottobre del 2019 i fatti danno ragione ai propri detrattori, infatti al secondo fumetto serio 'Artidoro' giungerà un grande successo inaspettato, il palcoscenico di 'Lucca Comics'. Si vede che da lassù gli hanno detto di cambiare strada e adesso infatti è iniziata la nuova avventura editoriale con L'Osservatore

Marco Ristori ha 2027 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Marco Ristori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.