‘Campagna Amica’: la spesa sana a chilometro Zero

I mercati contadini di Livorno e dintorni al mercato ittico, il sabato mattina.
KM Zero2
KM Zero2

Il mangiare sano, a Livorno, è a portata di mano, stiamo parlando di filiera corta, dei mercati contadini, dal produttore al consumatore.

È della Coldiretti la proposta per una spesa consapevole, la cosiddetta ‘spesa contadina’.

Per tutti gli appassionati della ‘spesa contadina’, al mercato ittico, tra via delle Ancore e via Strozzi, i prodotti non deludono, né per eccesso e né per difetto.

Ai caratteristici stand gialli, i banchetti sono allestiti con cassette colorate traboccanti di prodotti di stagione, odorosi di freschezza, nel clima vivace e concitato dal vocio dei richiami dei venditori, lo sguardo corre perduto dai broccoli ai funghi, dai fagioli cannellini alle zucche, dalla carne ai formaggi e su tanti vasetti di prodotti da lavorazione artigianale, dal miele, carciofini sott’olio, salse, composte, marmellate , farine, pasta artigianale e frutta di stagione, c’è di tutto e sono in bella mostra, con le loro etichette e provenienze.

Da dieci anni la ‘Campagna Amica’ è presente ogni sabato a Livorno. Una familiarità si è costruita negli anni tra i produttori e la clientela.

« Parigi minore: / mercati all’aperto, bistrots…» cantava Guccini. In effetti a Livorno i mercati, e in particolare quelli contadini, contribuiscono a dare alla città quell’atmosfera inconfondibile, spensierata e malinconica nello stesso tempo, schietta ma sempre godereccia.

La degustazione fa parte del gioco: si compra, ma anche si sta e si assaggia in compagnia.

Ce ne parla la responsabili organizzatrice del settore mercato, Alessandra Biso.

“Qui il mercato agricolo ospita produttori locali o correlati al territorio, prevalentemente livornesi, pisani ma anche da Migliarino, Suvereto, Orciano, Castellina.

Gli appuntamenti sono divisi per giorno e mappati per zone, con accanto sempre l’organizzazione di appartenenza (ma non sono casacche strette: alcuni produttori partecipano a più mercati)”.

Una realtà di cui poterne andare fieri.

Il mercato è aperto il sabato -dalle 7.30 alle 12.30 – biologico e biodinamico, accreditato tramite un sistema di Garanzia Partecipata.
La Garanzia prevede il coinvolgimento di tutti gli associati nella selezione e verifica dei produttori e si affianca alla certificazione ufficiale come garanzia ulteriore, di tipo orizzontale. Bellissima la Carta dei Principi su cui si fonda tutto.

E sottolinea, Biso – «Per noi è cruciale: vendiamo solo 100% prodotto locale, niente rivendita; sempre garantito tramite la Garanzia Partecipata».

La filiera corta comporta, pertanto, prezzi calmierati, stabiliti per alcuni prodotti in base alle oscillazioni del mercato, ma che hanno rispetto alle varie tipologie di vendite, costi più bassi del 20%.

Molti dei produttori presenti il sabato a Livorno, dunque, durante la settimana ruotano su altri mercati del territorio, da Pisa a Pontedera e Lucca.
Gli altri mercati ospitano anche produttori biologici, ma non esclusivamente; in ogni caso la filiera è sempre corta e di prossimità, con una selezione di qualità molto alta. “Campagna Amica” è un’esperienza condivisa in molte località italiane, e a Livorno, nel cuore della provincia, da un decennio, però, poco conosciuta.

Il target della clientela si sta ampliando lentamente a fasce d’età più giovanili, complice anche una rinnovata sensibilità alla cultura, alla qualità dei prodotti e sopratutto al passaparola.

Calendario: l’appuntamento a Livorno è quello del sabato mattina, tra via delle Ancore e via Strozzi, mercato ittico, orario: 7.30/12.30

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.