Incendi boschivi: vietato accendere fuochi fino al 13 settembre

Prorogato il divieto assoluto di bruciare residui vegetali, rimangono le condizioni di rischio per sviluppo e propagazione delle fiamme

Prorogato il divieto assoluto di bruciare residui vegetali, rimangono le condizioni di rischio per sviluppo e propagazione delle fiamme.

La proroga fino al 13 settembre

La Toscana proroga al 13 settembre (la scadenza originaria era il 31 agosto) il divieto assoluto di bruciare residui vegetali sul territorio regionale, mentre la Sala operativa regionale raccomanda l’osservanza scrupolosa della normativa per scongiurare il rischio di incendi e le pesanti sanzioni previste.

La proroga disposta dalla Regione è dovuta al mantenimento delle attuali condizioni di rischio, ed è legata alle previsioni di medio e lungo termine del LaMMA, sul probabile ritorno dell’alta pressione dopo le perturbazioni attese per fine mese e inizio settembre.

Nel periodo a rischio, oltre al “divieto di abbruciamento” di residui vegetali, il regolamento forestale della Toscana vieta qualsiasi accensione di fuochi in bosco, ad esclusione della cottura di cibi in bracieri e barbecue in abitazioni e all’interno delle aree attrezzate.

Nei giorni scorsi si sono registrati sul territorio numerose violazioni del divieto.

I cittadini sono invitati a segnalare tempestivamente eventuali focolai al numero verde della Sala operativa regionale 800 425 425 o al 115 dei Vigili del Fuoco

Fonte: comunicato stampa della regione Toscana notizie.

SEGUITE IL NOSTRO GIORNALE ANCHE SU TWITTER

TUTTE LE ULTIME NOVITA’ SU LIVORNO

Veniteci a trovare anche sui nostri altri canali social:

SIAMO ANCHE SU INSTAGRAM

RIMANETE IN CONTATTO CON LE NOSTRE NEWS ANCHE SU FACEBOOK

SIAMO ANCHE SU YOUTUBE CON REPORTAGE E SERVIZI ESCLUSIVI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.