Il consigliere regionale della Lega Biasci ha devoluto i rimborsi in beneficienza durante il lockdown

Roberto Biasci: “Ho restituito al territorio i rimborsi spese forfettari del Consiglio della Regione Toscana durante il lockdown”

Immagine tratta dal profilo Facebook

Roberto Biasci: “Ho restituito al territorio i rimborsi spese forfettari del Consiglio della Regione Toscana durante il lockdown”.

Ecco il post pubblicato su Facebook

RIMBORSI SPESE DURANTE IL LOCKDOWN

I miei genitori mi hanno insegnato che il bene si fa in silenzio.

Non avrei mai voluto farlo, ma la trasparenza e la buona fede mi impongono di rompere questo silenzio.

E di rendicontarvi come ho restituito al territorio i rimborsi spese forfettari del Consiglio della Regione Toscana durante il lockdown.

In silenzio nella fase dell’emergenza mi sono occupato della spesa per chi ne aveva necessità, delle associazioni di volontariato sempre in prima linea, e, sempre in silenzio, di un contributo per le cure di Virginia, ragazza di Castiglioncello colpita da una rara forma di tumore.

Ringrazio tutti coloro che in questi giorni mi stanno dimostrando la loro fiducia.

Fonte: profilo Facebook di Roberto Biasci

SEGUITECI SU TWITTER, CLICCATE QUI

TUTTE LE ULTIME NOVITA’ SU LIVORNO

Seguiteci anche sugli altri nostri canali social:

SIAMO ANCHE SU INSTAGRAM

RIMANETE IN CONTATTO CON LE NOSTRE NEWS ANCHE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE ANCHE SU YOUTUBE CON REPORTAGE ED INTERVISTE ESCLUSIVE

Massimo Landi

Sposato con una figlia, intermediario assicurativo. Sono amante della pallacanestro (ho giocato in Serie C e Serie D), sono tifoso del Milan, mi piace la politica e sono appassionato di tennis e baseball. Ho creato e gestisco il sito www.ilbasketlivornese.it. Non vivo senza Twitter, l'Iphone, l'Ipad, il Mac e Sky. Mi piace tutto quello che riguarda gli Stati Uniti. Ho creato e gestisco anche i blog LivornoRossoNera e Livorno Times.

Massimo Landi ha 1406 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Massimo Landi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.