Il Mercatino del Venerdì, oggi finalmente è tornato


Il mondo del commercio ambulante a Santa Giulia ha accolto i cittadini via dei Pensieri!
Post Comune di Livorno

Il Mercatino del Venerdi oggi 22 maggio ha aperto finalmente dopo due mesi di lockdown. Il mondo del commercio ambulante a Santa Giulia ha aspettato i cittadini via dei Pensieri! Il Mercatino del Venerdi tra nuove misure e raccomandazioni semplici per tutti.

Il Mercatino del Venerdì riapre oggi i battenti il 22 maggio. La categoria  ha scelto il giorno della Santa Patrona di Livorno per ripartire dopo due mesi e mezzo di stop forzato adottando le misure di sicurezza di concerto con l’amministrazione comunale. Ricordiamo le semplici raccomandazioni per tutti i cittadini:

  • obbligo di mascherina tra i banchi
  • distanza di 1 metro l’uno dall’altro
  • si raccomanda di utilizzare il gel igienizzanti, che ogni commerciante metterà a disposizione, prima di toccare i capi. Questo per la sicurezza di tutti.

Inoltre ogni operatore ha obbligo di mascherina ed esposizione di un cartello con istruzioni di comportamento e gel per le mani. Lo spazio laterale tra i banchi è chiuso per evitare assembramenti. Ogni banco dispone per terra con spray o nastro, la distanza da mantenere tra i clienti, istituendo un virtuale corridoio di vendita/scorrimento persone. Per i banchi con vendita tramite stands o “girelli” sono istituiti un ingresso ed una uscita, facendo entrare i clienti uno alla volta. “Le associazioni di categoria Anva Confesercenti e Fiva Confcommercio – afferma il sindaco – avevano chiesto l’autorizzazione di poter svolgere il mercato in via dei Pensieri e via Allende il 22 anche se giorno festivo. Mi è sembrato giusto, vista la chiusura durata più di 2 mesi, dare la possibilità ai commercianti di lavorare anche in un giorno di festa.

Il benvenuto del mondo del commercio ambulante

Il mondo del commercio ambulante ha voluto dare il benvenuto ai cittadini coccolandoli con esposizione di merce a costi da grido per convenienza e qualità. Un modo per affrontare uniti la crisi economica che coronavirus ha decretato al mondo. E così tra abiti di griffes firmati, costumi, biancheria, casalinghi, chincaglieria, scarpe , alimentari e piante, gli affari sono volati alti per tutte le tasche. Nessuno è tornato indietro deluso. E’ stato un’inzio forse non esplosivo per presenza di persone, il parcheggio era occupato per la metà della sua capienza, forse complice la bella giornata da mare e sole, o la prudenza che ha diversificato le scelte dei livornesi.

Ti può interessare anche Facebook https://www.facebook.com/OsservatoreOnline/ oppure sul nostro giornale on line https://losservatore.com/index/

LE ULTIME NOVITA’ SU LIVORNO, CLICCATE QUI

SEGUITECI SU TWITTER, CLICCATE QUI

Laura Petreccia

Crescendo ho maturato un forte interesse verso l'idea di entrare nel mondo del giornalismo, per mettere a frutto le mie buone capacità di scrittura e sintesi. A tal fine ho frequentato una Scuola di Scrittura Creativa, dopo la quale ho potuto compiere le mie prime esperienze lavorative. In questo periodo di tempo ho appreso molti segreti del mestiere. Sono una persona curiosa, spinta dal desiderio di fornire sempre nuove e articoli completi e interessanti.

Laura Petreccia ha 370 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Laura Petreccia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.