Bagni Fiume, lettera aperta di Armando Neri ai Livornesi

Questa lettera su Facebook, che ha inviato Armando Neri il gestore dei Bagni Fiumi, è il simbolo dell’incertezza di questa stagione balneare e della precarietà, che questo settore lavorativo stagionale si trova ad affrontare. In gioco non ci sono solo il lavoro, l’economia e la salute ma anche le nostre tradizioni cittadine, cioè la nostra identità ed il nostro modo di intendere gli affetti e le amicizie.
Bagni Fiume. Fotografia di Giovanni Odifredi

Fin dalle prime battute si capisce che la lettera aperta di Armando Neri è intrisa di preoccupazione e amore per questi luoghi cari a noi livornesi. I Bagni Fiume sono il simbolo di quanto sta accadendo a tutti gli stabilimenti balneari della nostra città e a Livorno stessa. Ognuno di noi ha passato almeno parte delle estati andando sui nostri bagni. I momenti splendidi vissuti alle feste durante le notti afose, sono un patrimonio tutto nostro. Si tratta di ricordi indelebili, profondi e magici in questi luoghi simbolo della città a cui siamo profondamente legati anche più di quanto crediamo.

Bagni Fiume, lettera aperta di Armando Neri ai Livornesi
Armando Neri. Fotografia di Giovanni Odifredi

Siamo stati in silenzio per molto tempo e questo mi dispiace…A volte però nella vita quando non si hanno certezze e le decisioni che prendi sono figlie di protocolli sanitari e regole da rispettare e fare rispettare non è mai facile prendere quella imparziale,onesta e che soprattutto tuteli la salute di tutti indistintamente. Aprire i Bagni Fiume senza la sua anima (aggregazione, assembramenti, baci, abbracci e pacche sulle spalle), dover fare rispettare delle regole chiare, basate su numeri e distanze mi pervade di tristezza e malinconia ma non è colpa di nessuno.”

Dopo le premesse Armando arriva al nocciolo della questione

Noi bisogna solo decidere e far sapere alla clientela e ai nostri amici cosa succederà questa stagione, chi avrà assegnato l’ombrellone, cosa potrà fare in cabina, quanti potranno essere, quanto fare pagare, se ci saranno giornalieri o stagionali e qualsiasi decisione presa non sarà mai quella giusta. Pero’ alla fine una decisione la prenderemo spero il prima possibile e vi verrà comunicata immediatamente.”

Infine Neri conclude:

Capisco il vostro senso di smarrimento nel non avere notizie e vi comprendo ma voi pensate che anche noi siamo stati chiusi per legge dal 15 Marzo nel pieno di un’enorme ristrutturazione senza avere notizie e certezze passando notti insonni per tutto quello che stava provocando nelle nostre e nelle vostre vite questa maledetta emergenza sanitaria. Voglio però rassicurare tutti gli amici dei Bagni Fiume che qualsiasi decisione venga presa, questo sarà un anno zero, nessuno perderà alcun servizio (ombrellone, cabina) che potrà riconfermare nel 2021 perché voglio rispettare tutti coloro che decidessero di non prendersi rischi questa stagione o di non venire a certe restrizioni. Un abbraccio virtuale a tutti e grazie per il supporto che continuate a dimostrarci.”

Stay Tuned

Per leggere i nostri articoli vai sulla nostra pagina Facebook oppure sul nostro giornale on line

Marco Ristori

Nato il 25 Marzo del 1966 sin dalla più giovane età si è distinto per mettersi nei guai a causa di incaute caricature. Laureato nel 2009 in Scienze e Tecnologie dell'Ambiente a Pisa, ha continuato il proprio hobby della satira, fino ad approdare alla Nazione, dove l'allora caporedattore Cruschelli lo lanciò. Il vignettista poi diventò un personaggio televisivo, continuando a fare satira sia sportiva che politica. Ad ottobre del 2019 i fatti danno ragione ai propri detrattori, infatti al secondo fumetto serio 'Artidoro' giungerà un grande successo inaspettato, il palcoscenico di 'Lucca Comics'. Si vede che da lassù gli hanno detto di cambiare strada e adesso infatti è iniziata la nuova avventura editoriale con L'Osservatore

Marco Ristori ha 738 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Marco Ristori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.