Lenny Bottai, la riapertura delle palestre solo fumo negli occhi

Livorno 17 maggio 2020, il nostro campione amaranto non le manda certo a dire con un video postato sulla propria pagina

Con Lenny BottaiDopo aver sentito un sacco di bugie alla TV siamo stati tempestati di telefonate. Finalmente si riapre? Ecco la risposta.

Pubblicato da Lenny “mangusta” Bottai su Domenica 17 maggio 2020
Video sulla Pagina di https://www.facebook.com/lennybottaiatleta/

Ma a colpire in questo filmato non sono i toni altisonanti e gli annunci ad effetto, ai quali siamo stati abituati da certi “protagonisti” della politica locale, piuttosto un ragionamento lucido al di fuori delle parti. Lenny spiega con una semplicità unica le complesse conseguenze del provvedimento sulla riapertura delle palestre. In sostanza Bottai sviscera nei dettagli cosa comporterà praticamente il decreto. In questa maniera fa capire le difficoltà a cui andranno incontro i gestori delle palestre e gli atleti stessi, che si andranno ad allenare.

Immagine composita da fotografia inviata da Lenny Bottai e
Un capitolo a parte sulle responsabilità scaricate addosso ai gestori delle palestre da parte del Governo.

Lo spazio, che deve essere a disposizione di un atleta, è in contraddizione con quanto accade nella normalità e quando una persona va a correre ad esempio lungo il mare. Queste considerazioni fanno riflettere sulla validità e applicabilità delle disposizioni del decreto in questo settore.

Oltre a mettere in luce le contraddizioni Lenny chiarisce il concetto di come sarebbe stato necessario tutelare la salute, cioè effettuando una serie di tamponi a tappeto, soluzione peraltro adottata da altri paesi. Invece la maggioranza con un DPCM ha scelto di far vivere i cittadini in uno stato di quarantena permanente. Hanno subito queste disposizioni anche le persone, che sono residenti nelle aree, che non hanno questa emergenza. Se fosse vero che per i tamponi si sarebbe speso troppo, il campione sottolinea quanto sotto questo Governo venga speso in armi invece che nella salute dei cittadini.

Il video si conclude con un invito ai gestori delle palestre e agli atleti di non riaprire in queste condizioni, personalmente aderirò alla richiesta

Stay Tuned

Per leggere i nostri articoli vai sulla nostra pagina Facebook oppure sul nostro giornale on line

Marco Ristori

Nato il 25 Marzo del 1966 sin dalla più giovane età si è distinto per mettersi nei guai a causa di incaute caricature. Laureato nel 2009 in Scienze e Tecnologie dell'Ambiente a Pisa, ha continuato il proprio hobby della satira, fino ad approdare alla Nazione, dove l'allora caporedattore Cruschelli lo lanciò. Il vignettista poi diventò un personaggio televisivo, continuando a fare satira sia sportiva che politica. Ad ottobre del 2019 i fatti danno ragione ai propri detrattori, infatti al secondo fumetto serio 'Artidoro' giungerà un grande successo inaspettato, il palcoscenico di 'Lucca Comics'. Si vede che da lassù gli hanno detto di cambiare strada e adesso infatti è iniziata la nuova avventura editoriale con L'Osservatore

Marco Ristori ha 738 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Marco Ristori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.