Roberto Spinelli a Telecentro “Siamo pronti a passare la mano”

L’amministratore delegato del Livorno Roberto Spinelli fa chiarezza sulla situazione delle trattative

L'amministratore delegato del Livorno Calcio, Roberto Spinelli - Fonte dalla rete
L’amministratore delegato del Livorno Calcio, Roberto Spinelli – Fonte dalla rete

Nel corso della trasmissione “Centro Campo”, in onda sulle frequente di Telecentro 2, Canale 94 del DTT, è intervenuto l’amministratore delegato del Livorno Calcio, Roberto Spinelli. E non è stato un intervento, di routine, quello del figlio del Presidente. Incalzato dalle domande del conduttore, il nostro direttore Alessandro Guerrieri, il “rampollo” di famiglia ha tracciato un quadro esauriente delle eventuali trattative per il passaggio di mano delle quote societarie, spaziando anche sulle trattative di mercato.

Gli argentini

“Nell’ultimo periodo abbiamo parlato con tre eventuali acquirenti, interessati all’acquisto delle quote del Livorno Calcio. Uno di questi si è sfilato dopo un primo colloquio con noi. La trattativa adesso sulla bocca di tutti è quello con il gruppo argentino, con il quale abbiamo raggiunto un accordo sulle condizioni economiche. Noi abbiamo chiesto loro di venire a Genova per definire il tutto, ma la risposta è stata che, per venire in Italia, serve un contratto firmato, altrimenti per la trasvolata oceanica hanno necessità che noi paghiamo l’aereo e l’albergo. Francamente non un modus agendi che condividiamo.”

Le condizioni

“Le condizioni sulle quali ci siamo accordati erano che gli “argentini” avrebbero versato 200.000 euro al momento dell’atto, e versando 1.500.000 nel Livorno calcio. Poi in caso di mantenimento della categoria ulteriori 1.400.000 euro, più il 25 % di quanto ricavato dalla eventuale vendita di calciatori, che invece diventano 300.000 euro in caso di retrocessione. Queste erano le condizioni, da noi accettate e concordate con la fantomatica cordata degli argentini. Purtroppo i nostro inviti a venir qua per il “closing” finora sono andati nel vuoto.”

Ciuffarella

“In una situazione del genere, l’unica trattativa che sembra poter andare in porto è quella con la il gruppo di Antonio Ciuffarella. In questo caso, però, non si tratterebbe di una vera e propria cessione, ma il gruppo capitanato dal costruttore edile entrerebbe con il 40 % delle azioni, con l’obiettivo di costruire il nuovo stadio. Questa è la situazione, senza se e senza ma.”

Le scuse alla città ed il mercato

“Voglio inoltre approfittare dell’occasione, per scusarmi delle parole che ho espresso qualche tempo fa in una altra trasmissione; non era mia intenzione offendere né la città né tanto meno i tifosi che fino a quel momento era stati davvero vicini alla squadra. Riguardo al mercato, domani – oggi per chi legge n.d.c. – avremo un incontro a Genova con Cozzella e Tramezzani per pianificare gli interventi sul mercato per potenziare la squadra. Tengo a precisare che la società non si tirerà indietro per rinforzare la squadra, cercando di spendere bene il nostro budget e non, come troppo spesso accaduto, male.”

Per leggere i nostri articoli vai sulla nostra pagina Facebook https://www.facebook.com/OsservatoreOnline/ oppure sul nostro giornale on line https://losservatore.com/index/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.