Livorno, a Empoli una squadra finalmente convincente

Paolo Tramezzani sceglie un offensivo 4-3-3 e ne esce una squadra finalmente convincente che torna a Livorno con un bel pareggio

Manuel Marras, autore del provvisorio vantaggio amaranto - Fonte: Livorno Calcio
Manuel Marras, autore del provvisorio vantaggio amaranto – Fonte: Livorno Calcio

Come cambiano le cose, nel calcio ma anche nelle vita, in pochi giorni. Finalmente il Livorno offre la sua faccia migliore, quella che, per intendersi, non si vedeva dal primo tempo della sfortunata sconfitta casalinga con il Chievo. Tutto pochi giorni dopo la bruttissima prestazione, con annesso ko interno, contro il Pescara. Ed invece a Empoli si è vista una squadra finalmente convincente, come poche volte, quasi mai, in questa stagione. Ed il pareggio è stato il giusto coronamento di quanto visto nei 90′ del “Castellani”.

Il Modulo

Il Livorno visto in terra empolese ha mostrato grande voglia ed altrettanto coraggio, trasformandosi da squadra molle e rassegnata in una batteria di gladiatori. Come predica fin dal primo giorno in cui è arrivato in riva al Tirreno, Paolo Tramezzani. Che ha dato un messaggio forte alla squadra scegliendo un modulo a dir poco offensivo. Un 4-3-3 nel quale Braken – mai così positivo – è stato il riferimento centrale, ben supportato da Marras sulla corsia destra, un po’ meno da Marsura su quella mancina. Certo, un atteggiamento così spregiudicato ha comportato qualche sbavatura in fase difensiva, ed allora sul proscenio è salito Plizzari, determinante in un paio di occasioni

Giro palla

Aldilà del modulo, ha sorpreso anche il modo del Livorno di giocarsi la partita; più che una squadra ormai alla canna del gas, almeno a leggere la classifica, gli amaranto sembravano una compagine di rango e di grande qualità. Lo si è visto nel modo di uscire palla al piede già dalla difesa, sempre giocando la sfera, anche a costo di rischiare qualcosa, e spesso con azioni di ottima fattura. Insomma il modo migliore per chiudere un anno sfortunato, e guardare con rinnovato entusiasmo al 2020, nella speranza che il prossimo mercato di gennaio consegni a Paolo Tramezzani quegli elementi indispensabili per provare una “remuntada” che questa sera sembra meno impossibile di quanto potesse apparire fino alle 21.

SEGUITECI SU TWITTER, CLICCATE QUI

TUTTO SUL LIVORNO CALCIO, CLICCATE QUI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.