La Motorizzazione non chiude a Livorno

La clamorosa smentita agli articoli di questi giorni arriva dalle parole della Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti “ Paola De Micheli” al convegno “Italia, Toscana, Livorno – il centrosinistra e la sfida di Governo”, la Motorizzazione non chiude !

La Motorizzazione non chiude
Immagine tratta dalla pagina Facebook ‘Noi Livorno’

Come potete vedere questa notizia viene riportata direttamente nella pagina Facebook “Noi Livorno”, i cui amministratori erano presenti al convegno. All’incontro, dove era presente il sindaco Luca Salvetti, moderato da Alessandro Guarducci c’è stata la rivelazione. Chissà come si sarà sentito il bravo giornalista a non poter subito pubblicare lo scoop dovendo rimanere a moderare il dibattito?

In effetti come apparso sui giornali in questi giorni, l’edificio cade a pezzi dopo anni di abbandono: piove dal tetto, caldaia, porte, impianti elettrici sono fuori norma e chi più ne ha più ne metta.

I problemi strutturali dell’edificio menzionati avrebbero, ora è d’obbligo usare il condizionale, comportato lo spostamento dei 19 dipendenti nelle sedi di Massa e Lucca. Anche per le pratiche le notizie erano veramente tragiche, sembrava proprio che gli utenti dovessero andare a Lucca. Ma questa notizia ha fatto rinascere le speranze, stando a quanto pubblicato la Ministra ha affermato pubblicamente che lo spostamento non si farà!

La Motorizzazione non chiude
Immagine tratta dalla pagina Facebook ‘Noi Livorno’

Se la notizia verrà confermata nei fatti è tutto da vedere, ma già che sia stato preso questo impegno è positivo, così per lo meno da quanto appare sulla pagina Facebook menzionata! Che qualcosa di positivo finalmente si stia muovendo?

Stay Tuned

Per leggere i nostri articoli vai sulla nostra pagina Facebook https://www.facebook.com/OsservatoreOnline/ oppure sul nostro giornale on line https://losservatore.com/index/

Marco Ristori

Nato il 25 Marzo del 1966 sin dalla più giovane età si è distinto per mettersi nei guai a causa di incaute caricature. Laureato nel 2009 in Scienze e Tecnologie dell'Ambiente a Pisa, ha continuato il proprio hobby della satira, fino ad approdare alla Nazione, dove l'allora caporedattore Cruschelli lo lanciò. Il vignettista poi diventò un personaggio televisivo, continuando a fare satira sia sportiva che politica. Ad ottobre del 2019 i fatti danno ragione ai propri detrattori, infatti al secondo fumetto serio 'Artidoro' giungerà un grande successo inaspettato, il palcoscenico di 'Lucca Comics'. Si vede che da lassù gli hanno detto di cambiare strada e adesso infatti è iniziata la nuova avventura editoriale con L'Osservatore

Marco Ristori ha 940 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Marco Ristori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.