Il Trapani espugna il “Picchi” Breda vicinissimo all’esonero

Il Trapani vince a Livorno. Per gli amaranto è crisi nerissima, Roberto Breda al commiato. Giornata negativa brutto tempo: il Trapani espugna il “Picchi”, Breda vicinissimo all’esonero

Il Trapani espugna il “Picchi” Breda vicinissimo all'esonero

Livorno – Non basta un buon secondo tempo al Livorno per portare a casa qualche punto nel rovente scontro diretto in chiave salvezza contro il Trapani. Ancora una volta, l’ennesima, gli amaranto iniziano a giocare dopo aver preso una sberla in faccia, anzi stavolta due. Era già accaduto contro la Juve Stabia ed a Venezia, si è ripetuto anche oggi. A decidere la partita la doppietta di Pettinari nel primo tempo, complici anche alcune disattenzioni difensive, strano….., del Livorno. Non è servito un secondo tempo tutto anima e cuore, con l’assetto tattico ridisegnato da Roberto Breda in un offensivo 4-2-3-1 per ribaltare il risultato. Eppure gli amaranto ci hanno anche provato, con la rete di Mazzeo già dopo 3′, ma è mancata l’energia, ed anche un po’ di fortuna, per rimettere la barca in linea di galleggiamento.

Breda ai saluti – Un ko, il nono stagionale, che segna, salvo clamorose sorprese, il destino di Roberto Breda. L’esperienza del tecnico veneto in amaranto si conclude in un uggioso pomeriggio di novembre, al termine dell’ennesima prestazione negativa dei suoi. In pochi mesi il buon Roberto passa da eroe del miracolo della passata stagione a principale colpevole di un campionato fin qui con una sola gioia, il derby con il Pisa, e poi tanto, tanto fiele, con ben 9 sconfitte in 13 partite. Del resto le sue colpe sono evidenti: questa squadra non ha mai avuto una propria fisionomia, sbalestrata dagli innumerevoli cambi di modulo, e men che meno un’anima. Breda ci ha messo del suo anche con alcuni cambi cervellotici, buon ultimo quello di oggi quando, a 12′ dalla fine ha gettato nella mischia l’esordiente Pallecchi, mah.

Il Futuro

Adesso, dando per scontato l’esonero, la società dovrà scegliere bene, pescando tra i tanti allenatori disoccupati (Bisoli, Aglietti, Marino, Cosmi, Pillon, alcuni dei nomi liberi ), sperando in una netta inversione di tendenza anche perchè il calendario fa tremare i polsi: all’orizzonte ci sono le trasferte di Spezia e Cremona prima della sfida casalinga con la capolista Benevento. Da incubo… il Trapani espugna il “Picchi”, Breda vicinissimo all’esonero

Livorno (4-3-): Zima; Del Prato, Gonnelli, Boben, Porcino; Luci (40′ st Rizzo L.) Viviani (1′ st Mazzeo), Agazzi; Marras, Raicevic /33′ Pallecchi), Marsura. A disp. Plizzari, Ricci, Gasbarro, D’Angelo, Di Gennaro, Rocca, Rizzo L., Morganella, Rizzo A., Murilo. All. Breda

Trapani (4-3-3): Carnesecchi; Candela, Scognamillo (33′ st Minelli), Fornasier, Del Prete; Moscati, Taugourdeau, Luperini; Biabiany (11′ st Colpiani), Evacuo (17′ st Aloi), Pettinari. A disp. Dini, Stancampiano, Jakimovski, Crauz, Canino, Corapi, Ferretti, Scaglia, Tulli. All. Baldini

Arbitro: Abbattista di Molfetta

Reti: 35′ e 45′ pt Pettinari, 3′ st Mazzeo

Ammoniti: Marras, Scognamillo, Boben

Puoi leggere i nostri articoli su https://losservatore.com/index/ oppure sulla nostra pagina Facebook https://www.facebook.com/OsservatoreOnline/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.