COMUNE

“EFFETTO VENEZIA” FINALE COL BOTTO…DI POLEMICHE!

Conserveremo un ricordo bellissimo di questo 4 Agosto 2019 per la chiusura ad ‘effetto’, è proprio il caso di dirlo, di Effetto Venezia, con la serata musicale, a 20 anni dalla sua scomparsa, dedicata al cantautore Fabrizio De André. Ecco qua un estratto del concerto

Video girato da Marco Ristori

Morgan, Mauro Pagani e Bobo Rondelli ci hanno letteralmente stregato, riuscendo a proporci in una nuova chiave alcune meravigliose poesie musicali del compianto Faber. Una piazza gremita di persone ha fatto da cornice all’indimenticabile performance di questi grandi artisti.

Questa grandiosa edizione di Effetto Venezia rimarrà negli annali per l’altissima qualità musicale, un esempio sono anche i “The Joyful Gospel Ensemble”, diretti da Riccardo Pagni, che con i suoi 50 coristi e solisti, la serata del 3 Agosto, hanno ipnotizzato gli spettatori con uno spettacolo di grande forza e carica emotiva. Di seguito il video del concerto fatto dal bravissimo Fotografo Stefano Lemmi per rivivere quei magici momenti

Video girato da Stefano Lemmi

Ma non sono mancate le polemiche, da una parte i residenti che si trovano a scontare ogni anno gli inevitabili disagi legati all’evento, tra i più noti: i posti macchina, accesso alle proprie case, sporco nelle strade e confusione serale … non è un caso che qualcuno abbia ironicamente soprannominato l’evento ‘DIFETTO Venezia’! Ma in città hanno sbancato alla roulette delle polemiche i circa 40 minuti ininterrotti di fuochi d’artificio, da far crepare d’invidia i nostri cugini pisani che, per la festa del loro patrono San Ranieri, se li possono solo sognare! Un saluto col botto nel vero senso della parola! Il popolo degli indignati si è diviso tra chi ritiene che questo spettacolo sia una tortura per gli animali domestici e soprattutto chi si chiede quanto sarà costato … Insomma più che altro è il ‘Bei mi vaini!’ a tenere banco! A me, detto alla livornese, sono ‘garbati e dimorto!!’

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli popolari

To Top